Una campagna promozionale è una qualsiasi iniziativa intrapresa da un’azienda per promuovere un aumento nelle vendite, l’uso limitato o la versione di prova di un prodotto o un servizio.

Sono cioè iniziative che non siano coperte già dagli altri elementi del marketing composto dal mix di comunicazioni o pubblicità correnti.

Le campagne promozionali possono essere sviluppate in molte forme:

(a) omaggi: ad esempio un negozio crea una carta con sei spazi per adesivi collezionatili con ogni acquisto. Una volta riempita la carta al consumatore è stato dato un prodotto gratis.

(b) prezzo scontato: per esempio le compagnie aeree Low Cost spediscono e-mail ai loro clienti con l’ultimo prezzo piu’ vantaggioso, offerte speciali oppure se vengono realizzate nuove rotte o destinazioni aggiuntive.

(c) Promozioni congiunte tra i marchi di proprietà di un’altra società, o con marchi di un’altra azienda. Ad esempio i fast food o ristoranti spesso eseguono vendite promozionali dove sono regalati giocattoli relativi a una uscita di un film specifico, di un evento, ecc…

(d) Campioni gratuiti (aka. campionamento), come degustazione di cibi e bevande presso i punti di campionamento nei supermercati. Ad esempio una bevanda gassata contenenti caffeina ha offerto gratuitamente campioni della bibita ai potenziali consumatori nei supermercati, nelle strade e nelle stazioni di servizio (da un team di addetti alle promozioni).

(e) buoni e sconti, spesso inseriti in giornali e riviste, o sulle confezioni.

(f) concorsi ed estrazioni su giornali, riviste, sulla TV e radio, su Internet o sulle confezioni acquistate.

(g) Le campagne promozionali di prodotti “cause related” e commercio equo e solidale che raccogliere fondi per beneficenza e i meno abbienti (agricoltori e produttori diretti) stanno diventando sempre più popolari.

(h) finance deals – ad esempio, 0% di finanziamento in 3 anni su veicoli selezionati.

Molti degli esempi precedenti si concentrano sui consumatori. Non dimenticate che le promozioni possono mirare anche e soprattutto a grossisti e distributori. Questi sono conosciuti come Trade Sales Promotions.
Alcuni esempi di Promozioni congiunte tra un produttore e un distributore possono essere opuscoli di promozione delle vendite e altri materiali (come t-shirt) o incentivi per l’agente di vendita del distributore e i loro clienti al dettaglio.

Spesso una campagna promozionale è originale e creativa, e quindi un elenco completo di tutte le tecniche disponibili è praticamente impossibile da stilare (poiché vendite promozionali originali vengono lanciate ed ideate ogni giorno!).

Ecco alcuni esempi di vendite promozionali più comuni:

(a) buy-One-Get-One-Free (BOGOF) – che è un esempio di una promozione self-made. Per esempio se una pagnotta di pane è al prezzo di 1€ e in produzione costa 10 cent, se vendi due pezzi per 1€, sei ancora in profitto – soprattutto se c’è un corrispondente aumento delle vendite. Questo è noto come una tattica di promozione delle vendite PREMIUM.

(b) incentivi Relationship Management (CRM), il cliente acquisisce  punti bonus o solidi ritorno o  buoni sconto.
Ci sono molti esempi di CRM, dalle banche ai supermercati.

(c) nuovi media – siti Web e telefoni cellulari che supportano una promozione delle vendite. Ad esempio, un noto produttore di merendine ha fornito codici individuali sulla confezioni per cui un consumatore poteva inserire il codice in un sito Web dinamico per vedere se aveva vinto un premio. I consumatori potevano anche inserire i codici di testo tramite loro telefoni cellulari ottenendo lo stesso effetto.

(d) aggiunte nei punti vendita di materiali informativi e dimostrazioni di prodotti di merchandising.

E tu di che campagna promozionale hai bisogno?
Contattaci per avere un’idea